Comitato Val VarennaNews dal Comitato

Incontro con il Sindaco

A fine Agosto 2022 avevamo chiesto di incontrare il Sindaco per potergli parlare di nuovi e vecchi problemi della Valle. Dopo una serie di rinvii, dovuti ad impegni improrogabili del Sindaco, siamo riusciti ad incontrarlo il 30 Dicembre 2022; oltre al Sindaco Bucci erano presenti anche gli Assessori comunali Piciocchi, Campora e Avvenente, il Presidente del Municipio VII Ponente Barbazza, gli Assessori municipali Pesce Maineri e Siviero.

La prima questione che abbiamo sottoposto all’attenzione del Sindaco è stata la necessità di rivedere l’acquedotto della parte bassa della Valle. Molte famiglie in questa torrida estate 2022 sono rimaste senza acqua perché le sorgenti abitualmente usate per rifornirsi sono seccate.
Il Sindaco ha preso nota del problema e insieme all’Assessore Campora prepareranno un progetto per potenziare l’acquedotto al fine di raggiungere le zone scoperte.
Lo stesso discorso è stato fatto per altre infrastrutture e servizi essenziali: strada carrabile, fogna e fibra. Per quest’ultima è già in corso un progetto della Regione con Openfiber per la copertura della zona di San Carlo di Cese, ma in ritardo di 4 anni.

Il Varenna in secca durante l’estate 2022

La seconda questione è quella della costruzione del ponte in sostituzione del guado in prossimità della cava Pian di Carlo, unica via per andare a casa per dieci famiglie, e in attesa di costruzione da parte della proprietà della cava da ormai diversi anni. L’Assessore Piciocchi ha confermato di essere vicino alla firma dell’accordo con la proprietà della cava per l’inizio dei lavori e che la costruzione del ponte possa iniziare nel breve periodo.

Nella cava Pian di Carlo è in corso una rinaturalizzazione che negli anni ha visto centinaia di camion percorrere giornalmente la strada della Valle, è stato chiesto a Sindaco e Assessori di verificare lo stato in cui si trova il materiale abbancato, essendo ormai da quasi tre anni abbandonato a se stesso, con il progetto di rinaturalizzazione non terminato e senza alcuna manutenzione.
Oltre alla Pian di Carlo, in Valle è presente ancora una cava attiva ed in vista dell’arrivo della Gronda e di diversi cantieri che nei prossimi anni dovrebbero iniziare (2° Lotto San Carlo, Messa in sicurezza della paleofrana di Ramaspessa, lo stesso cantiere del Ponte) il numero di transiti aumenterà, è stata fatta quindi nuovamente presente la necessità di trovare il modo di regolamentare i transiti dei camion per garantire la vivibilità agli abitanti, e di controllare lo stato della strada costruita originariamente per il transito dei carri e nella maggior parte del percorso ancora invariata ed inadeguata per il passaggio di questi grossi e pesanti mezzi.

Foto d’archivio, ma sempre attuale

Siamo inoltre venuti a conoscenza che stanno proseguendo i lavori di progettazione per la creazione di una strada che collegherà Via Razzara Superiore a Via Granara, che permetterebbe di facilitare il collegamento con la stazione ferroviaria di Granara e fungere come via di emergenza. Ad oggi, oltre Pegli, l’unica via di collegamento per entrare e uscire dalla Valle è a monte, passando per il Comune di Ceranesi con la strada che porta a Lencisa; essendo spesso interrotta a causa di frane e cedimenti, abbiamo chiesto che il Sindaco o comunque l’assessorato di competenza entri in contatto con Ceranesi per gli interventi del caso, su questo abbiamo trovato la disponibilità dell’Assessore municipale Siviero.

E’ stata colta l’occasione per segnalare al Sindaco la criticità che si sta vivendo in Valle circa la convivenza con gli animali selvatici (cinghiali, volpi, tassi, …), abbiamo infatti ricevuto diverse segnalazioni da parte di alcuni abitanti sulla devastazione che lasciano negli orti e nelle proprietà private, oltre che sui sentieri che, in particolare negli ultimi due anni, sono tornati ad essere molto frequentati dalle persone. Su questo il Sindaco ha detto di essere già a conoscenza avendo ricevuto diverse segnalazioni e richieste di supporto da parte di altri sindaci dell’entroterra, ma le leggi attuali non permettono di risolvere facilmente il problema, ha dato comunque disponibilità a prendere il mano la questione per trovare una soluzione.

Traccia del passaggio di cinghiali

Da parte del Presidente Barbazza e degli Assessori municipali presenti abbiamo saputo che è stato fatto un lavoro di analisi della struttura della scuola materna “Le Pratoline“, che necessita di diversi lavori di manutenzione che verranno programmati ed eseguiti in futuro. Il Presidente Barbazza ci ha inoltre informato che per quanto riguarda la sicurezza (viabilità, marciapiedi, illuminazione) di Via Cassanello, a monte del Ponte Colla, è in contatto con ENI che si è data disponibile a dare una mano per risolvere queste criticità rilevate.

Ci ha inoltre confermato la disponibilità di collaborazione del Municipio per quanto riguarda le segnalazioni di criticità puntuali sul territorio.

Al termine dell’incontro, durato poco più di 1 ora, abbiamo consegnato al Presidente Barbazza una lista di situazioni non risolte e criticità raccolte negli ultimi mesi, che è possibile consultare sul Monitor della Valle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Leggi anche
Close
Back to top button